Blog: http://LEONCA36.ilcannocchiale.it

La Fiducia dove sta?

Nel primo dopoguerra era in auge, a Napoli, una canzone popolare che ben presto invase l'Italia tutta, arrivando presto oltre frontiera. La fece conoscere per primo il bravo Nino Taranto, la riprese molti anni dopo la brava Gabriella Ferri. La canzone? Zazà!

Il povero innamorato andava in cerca tra le macerie della guerra la sua donna, il suo amore, gridando a destra e a manca: dove sta Zazà, chi la trovasse che la portasse a me.

Oggi sulla falsa riga di Zazà, tra le macerie di un paese in declino, potremmo chiederci; dov'è la fiducia?

Senza la fiducia non esistono democrazie! Uno Stato che sorveglia i suoi cittadini non ha fiducia in essi!

Cittadini che non pagano le tasse, portano i lori guadagli a l'estero, non hanno fiducia dello Stato.

Un governo che fa una legge elettorale per non fare scegliere ai cittadini il proprio parlamentare, non ha fiducia negli elettori!

Il potere esecutivo non ha fiducia del potere legislativo, il quale non ha fiducia in quello esecutivo! Un capo di governo si nasconde alla legge perché non ha fiducia in essa!

Gli elettori che votano secondo umore, ed interessi propri, non hanno fiducia in loro stessi! Quando scegliere un governo diventa guerra di bande, non si ha nessuna fiducia nel prossimo!

Non ci sono più ideali, ci guardiamo in cagnesco, arrabbiati l'uno con l'altro. Non c'è competizione, c'è sopraffazione dell'avversario, non c'è mediazione perché non si ha fiducia dell'altro!

Mentire, dire bugie, rubare, promettere cose irrealizzabili, è diventato lo sport di chi poi dovrebbe governare il paese, pur sapendo d'essere nell'impossibilità di farlo!

Uomini che si erigono a salvatori della patria in nome della democrazia, poi dimostrano di non aver fiducia in essa. Cittadini che eleggono un parlamento di sfiduciati, perché essi non hanno il potere di legiferare!

Parlamentari sorvegliati a vista perché non hanno la fiducia del capo, per evitare che questi commettano atti in tutta coscienza e libertà!

Come la mettiamo? Riusciranno "i nostri eroi" a salvarci dal fiume di merda e condurci sulla riva?

Se manca la fiducia in noi stessi, e in chi cerca di salvarci, finirà per affogare il salvabile e il probabile salvatore, nel fiume di merda!






Pubblicato il 21/3/2013 alle 9.52 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web